Far Godere una Donna a Spruzzo, I nostri 7 Consigli


Alcuni Profili TOP, verificati manualmente

Aletata (23)
Carolina (26)
Dolcecandi (29)
Marta (29)
Annalisa (25)
Giuditta (30)
maricol (25)
Monica (27)
Annarita (28)
Manuela (31)

Prova il nuovo trend degli incontri casuali, tutti ne parlano in Italia


Articolo del

Vuoi far godere la tua Donna come non l'hai mai fatto prima d'ora? Ecco i nostri 7 Consigli da Imparare a Memoria...

Nella vita di coppia la parte erotica è assolutamente importante e indispensabile: le coppie che non sanno raggiungere il massimo dell'eccitazione, che non sanno divertirsi a letto, sono destinate a rompersi con il tempo. E fatta la dovuta premessa, ci sentiamo anche di dire che la parte fondamentale nella vita di coppia spetta all'uomo, il quale, sì, deve corteggiare la propria donna, ma deve anche farla sentire una regina come nel letto, così nella vita di tutti i giorni.

Ed ecco dunque i 7 consigli per gli uomini, di come far godere a spruzzo la propria donna.

  1. In primis bisogna conoscere i punti erogeni della partner: capire dove le piace essere toccata e dove no, comprendere quali sono le zone del suo corpo che la eccitano di più nella fase preliminare, e capire anche quanto sono importanti i preliminari per lei. Cosa le piace in questa fase? E cosa odia? Bisogna insomma capire qual è la giusta via per creare una stabile tensione sessuale tra due corpi ferventi, tanto da portarla in ebollizione e farle venire una matta voglia del contatto fisico con il proprio uomo.
  2. Una volta che si conoscono perfettamente tutti i gusti sessuali della partner, bisognerà farle assumere la posizione maggiormente comoda. Sarà proprio questo il trampolino di lancio da usare per permettere alla donna di arrivare al culmine dell'eccitazione. Una posizione comoda le permetterà di stare maggiormente rilassata e calma, godendosi ogni percezione, ogni tocco e pregando perché arrivi la fase successiva e perché finalmente possa godere davvero.
  3. L'uomo tuttavia non deve assolutamente avere alcuna fretta, e anzi pregustandosi il fatidico momento, deve, con tutta la calma del predatore che gusta la propria preda, prendere posizione di fianco a lei, sfiorandole la pelle, i capelli, osservandola con lo sguardo di chi potrebbe ora mangiarsela e fare in modo che quei preliminari così duraturi le facciano supporre quanto gustoso sarà il sesso vero e proprio. Inoltre, esperti del settore autorevoli come l'attore Franco Trentalance, affermando che una posizione laterale di questo genere, aiuterà gli uomini a trovare il punto G della donna con maggiore facilità.
  4. Ed ecco che la tensione piano-piano sta giungendo all'apice: forti e possenti mani sfiorano i punti erogeni della donna, che ormai è all'epice dell'eccitazione. Le dita maschili che percorrono lentamente l'area intorno alla vulva, scendono all'ombellico, ai fianchi, accarezzano le parti laterali delle cosce arrivando alle sue zone più interne, andando poi a toccare la pube, giocherellando lentamente con i peli pubici e scendendo lentamente sempre più giù.
  5. Rassicuratosi sull'effetto delle proprie azioni mirate, dopo una lunga e piacevole attesa, si passerà al sodo: prima le mutandine, tolte lentamente e lasciandola intrigata, con cura e criterio, perché si bagni sono dall'attesa; poi il clitoride, stimolato con le mani di chi, mosso allora più dall'istinto che dalla fredda ragione, si sta ancora pregustando il momento. A tal punto sarà necessaria l'improvvisazione di chi si muove come un vero leone: senza pensare, muovendosi a sorpresa, ma ancora senza forzare per arrivare alla fine del percorso.
  6. Ora che è completamente bagnata e che non vedere l'ora di gustarsi il finale, si passa subito all'azione, ma non in modo troppo brutale; controllando insomma il ritmo, la velocità, la profondità, e persino i propri sospiri. A questo punto il ritmo dev'essere stabile e controllato, grazie anche all'uso delle mani; grazie al loro intreccio con le mani di lei, grazie ai gesti dell'uomo, che dovranno cercarla, sfiorandola, accarezzandole o afferrandole il seno, per ottenere un effetto e un risultato maggiore.
  7. Durante l'azione l'uomo non deve dimenticarsi mai di guardare il viso di lei, di fissarle gli occhi, vedere le sue emozioni, capirle. Alle donne piace un sguardo fisso, un sguardo serio e determinato, uno di quelli che le fa provare un piacere immenso soltanto nell'essere guardata. Alle donne piace vedere le emozioni sul viso di lui; a loro piace sentire i gemiti, i sussulti, ma anche la voce del maschio. E se la donna iniziasse a parlare durante il sesso dando consigli o suggerimenti, l'uomo non può ignorarli in alcun modo: sono sempre molto eccitanti per entrambi e non fanno che far salire il grado di temperatura.

 


Commenti